torna alla Home
Questo luogo appartiene al gruppo: ANIMALI - BENE/MALE - FENOMENI NATURALI - LEGGENDE - OGGETTI
 
ORTISEI (BZ) - CHIESA DI S. GIACOMO
LA CAMPANA SCACCIADEMONI


Luogo già abitato in epoca preistorica testimoniato dai numerosissimi ritrovamenti archeologici risalenti all’età del bronzo e del ferro. Nei pressi del paese di S. Giacomo, frazione di Ortisei, vi era un tempo un castello, possedimento dei nobili del posto i conti Stetteneck. Secondo una leggenda, la campana della rocca fu dispersa insieme a tutto l’edificio. Non era una campana qualunque perché era considerata magica.

Il Trentino è una regione parecchio soggetta a mutamenti climatici quali pioggia, neve, vento e le tempeste sono di conseguenza molto pericolose per via dell’altitudine su cui si trovano la maggior parte dei paesi, i quali rischiano spesso di essere colpiti da un fulmine. Quando avvenivano episodi sfortunati come questi si credeva con grande facilità che la causa era il diavolo stesso che per qualche motivo aveva colpito la tal casa piuttosto che il tal edificio. Era uso combattere il temporale con le campane che prontamente il parroco faceva suonare, come a scacciare con un suono benedetto, il demonio. L’intervento dei preti in situazioni “soprannaturali”, dove la forza umana non poteva far nulla era molto richiesto e, oltre i temporali, gli uomini ecclesiastici dovevano correre anche dietro ad altre calamità naturali, quali frane e inondazioni. La campana era un simbolo importante, sacro, quasi fondamentale anche per la difesa dei castelli. La campana degli Stetteneck fu persa in concomitanza alla rovina del castello, ma fu in seguito ritrovata da un toro che la dissotterrò con le corna. Oggi è la campana di S. Giacomo, la chiesa a monte del paese raggiungibile solo a piedi. Anche questa chiesa apparteneva agli stessi nobili, in occasione di un voto che il conte Stetteneck fece nel caso gli fosse nato un figlio maschio. Così accadde e, dopo essersi recato a Santiago de Compostela al ritorno fece costruire l’edificio sacro. La campana riecheggia ancora oggi tra le fronde di una valle silenziosa, difendendola ancora come un tempo dato che la magia non si è mai esaurita. Come il castello è sufficiente ascoltare il suo suono per sentirsi rassicurati e protetti, il suono di una campana leggendaria.


ALTRI LUOGHI MISTERIOSI SIMILI
gruppo Animali
gruppo Bene/male
gruppo Fenomeni naturali
gruppo Leggende
gruppo Oggetti

ALTRI LUOGHI MISTERIOSI IN TRENTINO ALTO ADIGE
gruppo Luoghi in Trentino Alto Adige

(c) foto Luoghimisteriosi.it