P

 

 


torna alla Home

Questo luogo appartiene al gruppo: ALCHIMIA
LEGGENDE
TESORI NASCOSTI

 
SENIGALLIA (AN) - LA CITTA'
IL MATTONE D'ORO MASSICCIO

Senigallia deriva da “SENA GALLICA” ovvero “in seno ai Galli “, fu fondata nel 390 a.C. dai Galli Senoni che possedevano l’intera valle del Misa. Su questa famosa spiaggia, perché fatta di sabbia talmente fine da essere chiamata “di velluto”, avvenne una sanguinaria battaglia che si ricorda ancora oggi. L’anno era il 551 d.C. e lo scontro avvenne tra i Bizantini che avevano attaccato il porto di Sena Gallica e i Goti capitanati dal re Totila.
Nello scontro ebbero la meglio i bizantini che affondarono ben quaranta navi gotiche.
Nessuno le ha mai riportate in superficie, esse sono ancora qui, sui fondali nei pressi della costa.

Del resto il mare è ancora oggi custode della maggior parte dei reperti archeologici sconosciuti, il problema non è troppo scendere sui fondali, ma scavare, ricercare, rimuovere terra troppo pesante perché possa costituire impresa semplice come cercare in superficie.

Ed allora tutto rimane ancora lì sui fondali, soprattutto in uno stato come l’Italia toccato per quasi tutta la sua superficie dall’acqua. E’ comunque affascinante sapere che oltre l’orizzonte si cela chissà  quale immenso tesoro antico. Sena Gallica divenne poi colonia romana, città longobarda, proprietà pontificia e infine libero Comune.

Passò anni infausti e venne quasi completamente annientata a tal punto che lo stesso Dante la considerò città in via di estinzione. Fu invece ricostruita da Pandolfo Malatesta e da Sigismondo Della Rovere. Si dice che, l'unico modo per ridare vita ad un borgo che sembrava ormai morto, il primo mattone doveva essere d’oro massiccio. Sigismondo posizionò insieme al mattone, all’atrio della costruzione della cinta muraria, anche un prezioso monile d’oro di sua moglie Isotta, per portare buona sorte alla città. Monile e mattone furono cercati per tutti i secoli successivi ma mai trovati, e secondo la leggenda si troverebbero ancora lì. Però c'è ahimè un piccolo effetto collaterale... laddove è stato posizionato il mattone, il giorno in cui verrà ritrovato, Senigallia crollerà sparendo per sempre.

Altri luoghi misteriosi nella stessa città

La città Il mattone d'oro massiccio
La Rocca La sfinge e i 7 serpenti, una perfetta scala elicoidale e un prigioniero murato vivo
Il Duomo Il sarcofago di San Gaugenzio e i miracoli della Madonna della Speranza
Palazzo Del Duca e Palazzo Baviera L'alchimia di Ercole
Palazzo e Portici Ercolani Qui potrebbe essere sepolta Maria Maddalena


ALTRI LUOGHI MISTERIOSI SIMILI
gruppo Alchimia
gruppo Leggende
gruppo Tesori nascosti

ALTRI LUOGHI MISTERIOSI NELLE MARCHE
gruppo Luoghi nelle Marche

(c) Fotografie luoghimisteriosi.it

Il sito dei luoghi misteriosi
www.luoghimisteriosi.it - info@luoghimisteriosi.it