LUOGHI DI FORZA

IL NOSTRO LIBRO UFFICIALE!

Aiutaci a crescere. Acquista il nostro libro!


I NOSTRI SITI




VIDEO

REGIONI D'ITALIA

LUOGHI



 


DEA MADRE/MADRE TERRA


EMILIA ROMAGNA

Il culto della Dea Madre

Santarcangelo di Romagna (RN) - Gli ipogei
Le gallerie che conducono alla luce dell’uscita sono metafora del viaggio attraverso il collo dell’utero verso la vita durante l’evento divino del parto. Il colle Giove, con la sua forma rotonda potrebbe benissimo essere la pancia della Terra...

LAZIO

L'eterno femminino sacro

Marta (VT) - La città
Questo luogo è la testimonianza che il femminino sacro è immortale ed eterno.

La dimora della Madre Terra

Tuscania (VT) - La tomba della Regina
La tomba sotterranea è l’emblema della Madre Terra, la cui stanza verrebbe collegata ad essa con un groviglio di cunicoli per essere tutt’uno con la vera Dea

MARCHE

Il ventre rigonfio della “gradina”

Camerano (AN) - La città sotterranea
Il suo primitivo utilizzo quello del riparo, è simile alla protezione che può dare una mamma, una Madre Terra. La grotta come utero materno, diviene un'incubatrice naturale che faceva risorgere a nuova vita i corpi seppelliti.

La dimora della Madre Terra

Montefiore dell'Aso (AP)
In questo luogo coabita la stessa dea, in forma pagana e in forma cristiana

PUGLIA

Il menhir e la Dea Madre

Canne (BAT) - L'area archeologica
Il menhir è degno di interesse perché dimostra la presenza di culti antichissimi sul territorio. Esso è rivolto a est a riprova di antichi culti legati al sole e al transito di Diomede...

La pietra della fertilità

Calimera (LE) - Chiesa di San Vito
Qui è conservato un “Men-ân-Tol”, o pietra forata, dove la protagonista è la Dea Madre, che mostra il suo lato nascosto, l’organo genitale femminile che “affiora” dal suolo sottoforma di pietra. Menhir e Monolite, uomo e donna nella natura per moltiplicare la natura stessa.

SARDEGNA

Le prodigiose statue-menhir e il mistero dell'uomo capovolto

Laconi (NU) - Il museo delle statue-menhir
Esistono anche menhir femminili per via dei cerchi intesi come rappresentazione delle mammelle. La donna era molto venerata come una Madre Terra generatrice

La più antica immagine della maternità conosciuta

Teti (NU) - Il villaggio nuragico di Teti
L’idoletto in terracotta rinvenuto ad Atzadalai, nel territorio di Teti, databile al neolitico medio (4700-4000 a.C.) è una delle più antiche “opere d’arte” della Sardegna.

TOSCANA

Le pietre della fertilità e la Dea Madre

Fivizzano (MS) - Grotta di S.Caterina
In questo luogo vi è la presenza di alcune "pietre della fertilità o dello strofinamento", massi sacri su cui le donne erano solite "strofinare la schiena" per avere il dono di essere feconde direttamente dalla Dea Madre

UMBRIA

La Grande Madre

Montegabbione (TR) - La Scarzuola
La nudità della scultura e la prominenza delle curve sottolineano la volontà dell’alchimista di inserire nell’Opera il simbolo ancestrale della Grande Madre, presente nelle culture di tutto il mondo come archetipo della natura e della creazione, e venerata molto prima della nascita dei Pantheon sumero, hindu, egizio, greco e delle culture precolombiane.

 



Il portale dei Luoghi Misteriosi
www.luoghimisteriosi.it - info@luoghimisteriosi.it

Il portale dei Luoghi Misteriosi (english version)
www.mysteriousplaces.it

® Luoghi Misteriosi
Luoghi Misteriosi è un marchio registrato
è vietato copiare il contenuto di questo sito senza l'approvazione dei relativi autori
per utilizzo di foto, testi, contenuti contattare info@luoghimisteriosi.it

Trattamento dei dati personali e informativa sui cookie

I nostri libri

Negli ultimi anni siamo cresciuti molto contando sempre sulle nostre forze per dare visibilità a luoghi poco conosciuti del nostro bellissimo paese.

Adesso abbiamo bisogno del tuo aiuto affinchè possiamo crescere ancora di più.

GUARDA GLI ALTRI LIBRI

I nostri siti



Sito consigliato da

 

 

Centro regionale
Beni Culturali Abruzzo

Multimedia